4 dicembre 2012

2 dicembre - Giro del Colle di S. Michele


In un periodo in cui la vita la prendiamo di trequarti e la corsa resta al margine, il Giro del Colle di S. Michele appare la metafora del momento vissuto: sospesi nella nebbia in attesa che il sole illumini il cammino. Così una bella tapasciata fuori porta e fuoristrada (offroad recita il volantino), come ce ne sono tante nei dintorni di Tapasciopoli, diventa una non competitiva con chip, iscrizione superiore alle conseguenti attese riposte nel pacco gara e nei servizi connessi, bitume superiore alle modiche quantità consentite dal manuale del giovane trailer. 

Alla partenza lo spirito trail è annacquato dal tanto verde (indefinito) indossato dai reduci della maratonina di casa (mia) e allo sparo la competizione si manifesta nello spintonare tipico dei bisonti dell’asfalto. Ma tant’è! La mia andatura è quella della tapasciata e nell’unica occasione in cui i panorami si allargano, sul Colle, c’è anche tempo per qualche foto in direzione delle montagne innevate. Il resto è un pirlare intorno al medesimo colle per circa 25 km su terreno fangoso e a tratti torrentizio. Si capisca: nulla di simile agli ampi spazi e alle relative riflessioni podistiche che da essi scaturiscono, regalati da “I sentieri di Santa Cristina”, trail organizzato a pochi km di qui (a proposito torna in una forma nuova anche nel 2013), ma sempre di collinare si tratta. Da immagazzinare nei muscoli a futura memoria per qualche maratona di inizio anno. Alla fine anche un buon passo, complice il ricordo di una vis pugnandi esternata nel raggiungimento di chi mi precede e buona per le campestri che verranno. Una bella tapasciata, come tante però (con aggiunta di doccia calda e pizza fredda al ristoro finale). Ingeneroso? Forse sì, ma prima di tutto con me stesso. Ora via a prendere quota per artigliare la neve di questi giorni. In pianura si tornerà solo per qualche cross, di tradizione, astenersi perditempo.



2 commenti:

  1. ce n'hai di buontempo, beato te ;)

    RispondiElimina
  2. Ciao Daniele, e tu? periodo di riposo o poca voglia di scrivere?

    RispondiElimina

RESPONSABILITA'

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica e non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L'amministratore del blog, pur mantenendo costante azione preventiva, non ha alcuna responsabilità per gli articoli, siti e blog segnalati e per i loro contenuti. Ogni commento inserito nei post viene lasciato dall'autore dello stesso accettandone ogni eventuale responsabilità civile e penale. Le foto ed i video contenuti in questo blog sono da intendersi a puro carattere rappresentativo, divulgativo e senza alcun fine di lucro. Sono copyright dei rispettivi autori/agenzie/editori.